Fresa per unghie professionale: Come Sceglierle?

Tempo di lettura: 4 minuti

Nel linguaggio di ogni giorno chiamiamo fresa per unghie tutte le tipologie di macchinette che hanno lo scopo di rimuovere il prodotto di ricostruzione delle unghie: gel, acrigel o semipermanente.

Ma attenzione! Quello che chiamiamo fresa in realtà è lo strumento professionale chiamato Micromotore, sono le punte che si utilizzano con tale strumento che si chiamano Fresa o Punte Fresa.

Sicuramente la fresa per unghie è indispensabile per ogni onicotecnica, in quanto da un lato aiuta a velocizzare i tempi e dall’altro rende più facile il nostro lavoro.

Come scegliere dunque la fresa più adatta? Ci sono micromotori migliori? Quali caratteristiche devi guardare? Vediamo tutto questo insieme.

Fresa per Unghie

Fresa professionale unghie a batteria HDNails®

Puoi comprare la fresa a questo link: FRESA A BATTERIA

Caratteristiche

Quando si parla di Fresa per unghie (micromotori) bisogna tenere in considerazione che esistono diversi tipi: con varie potenze, fisse o portatili, dotate di sistema di aspirazione o no.

In merito alle caratteristiche del micromotore ecco cosa è importante sapere:

  • La parte che teniamo in mano si chiama manipolo, mentre i controllo sono situati sul generatore di corrente, anche chiamato scatola di controllo. Lo ricordo perché in tanti si confondono e pensano sia proprio il contrario.
  • Dopo anni di esperienza sul campo posso consigliarti di preferire i comandi manuali, che permettono di avere un maggior controllo sullo strumento. Tuttavia spesso in commercio si possono trovare Frese per Unghie con un pedale che ti consente di cambiare velocità o azionare il manipolo, accendendo e spegnendo con il piede.
  • Ogni micromotore ha la capacità di rotazione destra e sinistra, indicati dalle sigle FWD e REV, che stanno rispettivamente per forward e reverse. A questo riguardo mi raccomando continua a leggere, ti spiegherò bene il loro utilizzo.

Fai molta attenzione al motore perché è la parte più delicata! Va tenuto con cautela e non deve assolutamente subire urti come le cadute. Spesso si pensa che più è costoso più lo strumento è resistente, questo non è vero: le Frese per Unghie più costose sono quelle di precisione, questo significa che sono estremamente delicate.

Per mantenere ben funzionante il micromotore segui questi consigli:

  • Il manipolo deve essere tenuto il più pulito possibile, in quanto le polveri dei prodotti per ricostruzione unghie sono molto sottili e possono facilmente danneggiare il motore. Per fare questo affidati ad un tecnico esperto, perché se apri gli strumenti da sola rischi di non riuscire a rimontarli correttamente danneggiandole del tutto.
  • Utilizza un buon aspiratore quando fai la rimozione, eviterai possibili danni dovuti alle sottili polveri.

Quale micromotore scegliere?

Fresa professionale o micromotore

Puoi comprare la fresa a questo link: FRESA PROFESSIONALE A BATTERIA

Di seguito ecco tutte le caratteristiche fondamentali da tenere in considerazione per scegliere il tuo micromotore tra le tante Frese per Unghie:

  • Potenza, espressa in watt: nel campo della ricostruzione unghie possono variare dai 15w ai 75w circa di potenza. Una fresa per unghie professionale non dovrebbe mai andare sotto i 35w di potenza, altrimenti rallenterebbe troppo il nostro lavoro.
  • Velocità, indicata con Rpm che sono i giri che fa il manipolo in un minuto: dovrebbero essere almeno 0-25000 Rpm oppure 0-30000 Rpm.
  • Vibrazione del manipolo: deve essere assente se vogliamo che il nostro micromotore sia facile nell’utilizzo e adeguato a lavori di precisione. Durante la rimozione o la manicure, infatti, la vibrazione crea fastidio, può creare microtraumi e ostacolare la precisione delle Frese per Unghie.
  • Manipolo: deve essere leggero, piccolo e maneggevole, con il cambio delle punte (frese) facile. Il cambio può essere a scatto o a pressione, il primo ha una sorta di buco universale grazie al fatto che il buco stesso è dotato di blocco, il secondo invece richiede delle punte specifiche. Consiglio sempre il cambio a scatto per questa ragione, qualsiasi punta andrà bene e sarai più facilitata nell’inserirla e rimuoverla.

Come scegliere tra micromotori portatili e fissi? Beh, questo elemento è totalmente personale. Secondo la mia esperienza la fresa per unghie portatile è molto comoda, non ha il filo e può essere spostata senza problemi. Certo, bisogna considerare che questi tipi di Frese per Unghie devono essere ricaricati e in genere la batteria dura all’incirca 1-2 giorni, per un totale di lavoro di 8 ore.

A te la scelta!

Come deve essere utilizzato correttamente un micromotore?

Ricordi che prima abbiamo visto che il micromotore ha due direzioni? Forward (FWD) è la direzione oraria e Reverse (REV) è quella antioraria. Quale è la scelta corretta?

La regola per la rimozione e corretto utilizzo della fresa per unghie è che la punta fresa deve sempre girare nella direzione opposta rispetto a dove va la mano. 

Dunque per le persone destre durante la rimozione dovrebbe essere più comodo utilizzare la modalità FWD, mentre per le mancine il contrario.

In ogni caso mi raccomando la velocità e la pressione vanno regolate attentamente in base al tipo di lavoro svolto con le Frese per Unghie, facendo attenzione a non provocare calore durante la rimozione. Se le unghie stanno bruciando potrebbe essere che le tue punte fresa sono consumate, oppure stai utilizzando una velocità troppo alta, o ancora potresti aver applicato troppa pressione.

La Pressione della fresa per unghie deve essere leggera e costante per ottenere una limatura omogenea. Mentre la Velocità dipende dalla quantità di prodotto sull’unghia. Non devi mai toccare l’unghia naturale con la fresa durante la rimozione.

Se non hai mai seguito un corso professionale di ricostruzione unghie ti consiglio di prestare molta cautela nell’utilizzare la Fresa per Unghie, il rischio di danneggiare le unghie è alto. Se invece stai cominciando a fare pratica comincia dal bordo libero!

Adesso ti lascio un ultimo e importante consiglio: cerca di conoscere bene le tipologie di punte fresa, solo così potrai maneggiarle con consapevolezza. Per esempio, sai che ci sono punte fresa diamantate, in titanio carbide, in tungsteno e in ceramica? Nel mio prossimo articolo le spiegherò in dettaglio, è un argomento molto importante.

Conclusione

Conoscere bene gli strumenti di lavoro è la base per ogni professione, ma ancora di più vale per noi onicotecniche. Il nostro è un lavoro di precisione, e per essere precise è necessario raggiungere una certa confidenza con tutto ciò che usiamo.

Solo così potrai scegliere cosa è meglio per la cliente che hai davanti e cosa ti permetterà di raggiungere il risultato migliore, e le mie allieve lo sanno bene perché è ciò che cerco di trasmettere nei miei corsi HDNails® Academy. Se hai qualche dubbio o sei curiosa di sapere qualcosa in più sui miei corsi io e tutto lo staff di HDNails® siamo a tua disposizione.

Iscriviti gratuitamente e avrai l’accesso alle Risorse Gratuite di Natalia Fuks

ACCEDI AI VIDEO CORSI HDNAILS® ACADEMY ONLINE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *